Samantha Cristoforetti, ISSpresso Lavazza e STREAMTECH®

Samantha Cristoforetti, ISSpresso Lavazza e STREAMTECH®: in live streaming dallo spazio!

Magari non tutti sapranno che il 3 maggio alle 14.41 è accaduta una cosa mai accaduta prima: un’astronauta italiana, Samantha Cristoforetti, ha preparato e bevuto a bordo della stazione spaziale ISS un espresso preparato con una macchina del caffè progettata e costruita in Italia.

Il progetto, pStreamtech_Samantharide_ISSromosso da Lavazza e realizzato da Argotec (due aziende torinesi, neh) è stato inserito nella lunga serie di esperimenti approvati e promossi dalla NASA (e se avete interesse, qui vi metto il link al sito NASA che lo prova) nel campo “Earth Benefits, Space Exploration”.
E’ anche importante sapere che la ricezione e la registrazione di un segnale di streaming in diretta dallo spazio non sono una cosa semplice, e che quando si è trattato di organizzare il lavoro che poi vedrete montato in uno spot pubblicitario nessuno aveva la minima idea di come risolvere questo problema.
E quindi, sì. Lo hanno chiesto a noi.
Abbiamo trasformato il luogo dove è stato ricevuto il segnale in un Data Center con server potenti e affidabili, abbiamo incrementato la banda in download per poter ricevere in tranquillità la mole di dati che arrivava dallo spazio, abbiamo messo a disposizione il nostro guru dello streaming.
E sì, ci siamo riusciti; quindi alle aziende torinesi che hanno partecipato a questo evento storico possiamo aggiungere anche Streamtech.
Ognuna delle immagini che avete visto su siti, telegiornali e servizi vari è stata ricevuta ed elaborata grazie a Streamtech!
Qui di seguito pubblichiamo qualche foto scattata durante il nostro lavoro, che raccontano anche alcune cose che non si sono viste nei telegiornali
 Streamtech_istruzioni_ISSStreamtech_goccia_ISSStreamtech_cialda_ISS

Imprese del genere si fanno mettendo insieme passioni, competenze e impeti di varia natura: ringraziamo Paolo Bricarello per averci pensato nel momento del bisogno, Raffaello Palma per aver creduto in noi e Kino per la mostruosa competenza tecnica che ha profuso in questo progetto.